[an error occurred while processing this directive]

Il messaggio di accoglienza del presidente
per il Vertice G20 a Pittsburgh

Par Barack Obama, presidente degli Stati Uniti
[Inglese] [Francese] [Tedesco] [Portogheso] [Cinese] [Japonese] [Coreano] [Indonesiano]

Per ordinare una copia stampata (in inglese), si prega di cliccare qui.
Per scaricare una copia pdf (in inglese), si prega di cliccare qui.
(pazienza, è di 7.7 MB!)

Michelle ed io non vediamo l’ora di accogliere i capi mondiali nella bellissima città di Pittsburgh il 24 e il 25 settembre e ringraziamo la gente di Pittsburgh et della Pennsylvania di aprire la loro città come una vetrina per tutto il mondo.

Il Vertice di Pittsburgh è un’occasione importante per continuare gli sforzi che abbiamo compiuto per affrontare la crisi economica globale e di rinnovare la prosperità per la nostra gente. Insieme, riesamineremo il progresso che abbiamo fatto, analizzeremo ciò che possiamo fare di più e parleremo di ciò che possiamo fare insieme per creare una crescita economica equilibrato e sostenibile. Pittsburgh è un esempio di come è possible creare degli nuovi lavori e delle industrie nella transizione verso un’economia del 21esimo secolo. Si tratta di una città che si è trasformata da una città di acciaio ad un centro dell’innovazione – incluso le tecnologie ecologiche, l’educazione e la formazione, e la ricerca e lo sviluppo – Pittsburgh sarà un buon contesto ed un esempio potente per il nostro lavoro. 

È importante notare che abbiamo fatto molti progressi per evitare una catastrofe economica globale. L’anno scorso, la nostra economia era in caduta libera. Certi economisti avevano predetto una seconda Grande Depressione. Un’azione immediata era necessario per salvare l’economia. Negli Stati Uniti, abbiamo passato una legge storica di ripresa che a reso possibile il trasferimento di soldi direttamente nelle mani di famiglie e l’apertura di lavori per gli americani attraverso il paese – incluso Pittsburgh. Si tratta di aziende come la East Penn Manufacturing, una società di famiglia di terza generazione che ora fabbrica delle batterie per le macchine ibride per il 21esimo secolo. Si tratta anche della fabbrica Serious Materials nella periferia di Pittsburgh che ha sofferto l’anno scorso ma ha ripreso gli operai che avevano perso il loro lavoro e li ha dato una nuova missione : la produzione di finestre a risparmio energetico. E anche i laboratori medicali a Pittsburgh dove degli scienzati stanno facendo dei progressi nell’ingegneria dei tissuti che aiutera delle persone intorno al mondo, incluso i nostri soldati feriti in Iraq e in Afghanistan.

I provvedimenti che abbiamo preso per creare la crescita sono stati coordinati con i nostri soci intorno al mondo. La produzione industriale in tutto il G20 si è stabilizzato o ha aumentato. Il commercio globale si sta sviluppando. Gli ostacoli su i mercati financiari hanno diminuito e le nostre istituzioni finanziarie stanno aumentando il capitale necessario.

Ma ci dobbiamo ricordare che il nostro lavoro non è ancora finito – finchè la gente cerca ancora il lavoro. Essendo i capi delle economie più importanti nel mondo, abbiamo la responsabilità di lavorare insieme per la crescita sostenibile, mentre collochiamo delle regole che possono impedire un’altra crisi. Per evitarla, dobbiamo costruire un cammino per la crescita sostenibile ed evitare gli sbilanciamenti del passato. Questo sarà importante perchè il programma del G20 e il Vertice di Pittsburgh possano essere un passo avanti nei nostri sforzi.

In un posto conosciuto come la città dei ponti, possiamo venire insieme per avanzare il nostro interesse comune per una ripresa globale, andando verso un’economia del 21esimo secolo. Lavorando con i nostri amici e soci intorno al mondo, gli Stati Uniti sono pronti ad aiutare a guidare questo sforzo a Pittsburgh e al di là.

Traduzione: Marilena Liguori

[tornare all'inizio]


This Information System is provided by the University of Toronto Library
and the G20 Research Group and G7 Research Group
at the University of Toronto.
   
Please send comments to:
g8@utoronto.ca
g20@utoronto.ca
This page was last updated September 19, 2016 .

All contents copyright © 2017. University of Toronto unless otherwise stated. All rights reserved.